Oggi vogliamo presentarvi il primo progetto educativo sperimentale all’aperto realizzato dal Comitato Scientifico della Cooperativa Sociale Eureka con la collaborazione del pedagogista dott. Francesco Caggio e la supervisione, per la salute psicofisica dei bambini e i protocolli igienico-sanitari, del Laboratorio per la Salute Materno Infantile, Dipartimento Salute Pubblica dell’Istituto Mario Negri-IRCCS di Milano. 

Il progetto pilota, realizzato a Peschiera Borromeo, si rivolge alle famiglie con bambini tra 18 mesi e 6 anni.

Una bella svolta per i bambini, che hanno l’impellente necessità di un servizio educativo di qualità per socializzare, a distanza e  in sicurezza, come spiega Maurizio Bonati, Direttore del Laboratorio per la Salute Materno Infantile. Cosa possibile grazie ai protocolli messi a punto per il nuovo polo.

Una svolta cruciale per le famiglie, soprattutto per le madri lavoratrici, duramente colpite dal lockdown, come sottolinea la sindaca di Peschiera, Caterina Molinari, di fatto impossibilitate a lavorare.

Eureka ha studiato una pedagogia specifica tutta da vivere all’aperto, che trasforma le limitazioni e le norme di distanziamento in occasioni di scoperta e aiuta a bonificare le emozioni negative assorbite dai bambini durante il lock down. 

I primi articoli sul progetto potete trovarli nella nostra Rassegna Stampa

Leggi anche
Bambini e lockdown

Irritabile, capriccioso, svogliato, ma più affettuoso con genitori e fratelli. È quanto emerge dai primi risultati di un’indagine..

Leggi di più
Coronavirus e bambini: nuova intervista con il dottore Antonio Clavenna

Quali sono i dubbi e le preoccupazioni riguardo la salute dei bambini? Approfondiamo con nuove domande nella seconda intervista..

Leggi di più
Coronavirus e bambini: l’esperto risponde

Quali sono i dubbi e le preoccupazioni dei genitori riguardo la salute dei bambini? Eureka offre ai genitori la possibilità di..

Leggi di più